Rende, imprenditore di 58 anni si suicida gettandosi da viadotto della 107

A togliersi la vita F.z., 58 anni, residente a Rende ma originario di Cetraro. Si tratta di un imprenditore edile con ditta che ha sede a Guardia Piemontese. A rinvenire la sua Micra in una piazzola della Statale 107, è stato il nipote, suo socio d’affari, che stava percorrendo la Paola – Cosenza per puro caso. Il giorno prima la scomparsa dello zio era stata denunciata ai Carabinieri di Guardia e forse proprio due giorni fa ha compiuto il gesto estremo. Il nipote si è affacciato dal viadotto Cupo, a pochi metri dalle gallerie gemelle, e ha intravisto il suo corpo a valle. Ha quindi allertato le forze dell’ordine, intervenute con i Vigili del Fuoco di Cosenza, i Carabinieri e la stradale di Paola.

Dopo essere sparito il giorno prima, non si sa dove si sia recato la notte, l’imprenditore con molta probabilità stava facendo ritorno a Rende. A pochi metri dal viadotto Cupo decideva di togliersi la vita mettendo la sua auto in sosta a bordo strada. Attraversava così la strada e si buttava dall’altro lato del ponte. Lascia la moglie e un figlio.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin