Paolo Villaggio demolisce Beppe Grillo

Paragonato al “il movimento di Giannini, il qualunquismo che negli anni Settanta diceva di non pagare le tasse perché chi ci governava erano tutti ladri. Grillo dice le stesse cose”. A criticare a spada tratta Beppe Grillo ed il suo movimento politico è il “collega” attore, nonché scrittore, sceneggiatore e regista, Paolo Villaggio che, in un’intervista spiega che “il problema vero è che tutta l’Europa vive una fase di eclisse. Noi siamo qui a perder tempo, e a Shanghai vanno avanti. Adesso tocca a noi decadere”.

 “Sono di una generazione che non riuscirà a vedere il cambiamento di questo Paese, dove la gente non paga le tasse e dove i sindacati hanno creato il mito del posto fisso che ha fermato il lavoro per i giovani”, afferma ancora Villaggio.

Lascia un commento