Piombino, crolla palazzina abitata da marocchini grave Akmhed Sahnoun

Circa trenta persone sono evacuate per un crollo nella notte in un vecchio edificio di Piombino. Il cedimento è avvenuto in un vecchio immobile di proprietà di una società del Liechtenstein affittato in prevalenza a famiglie di origine marocchina.

Il crollo è avvenuto nell’appartamento dove abita Akmhed Sahnoun, 56 anni, con la moglie e i tre figli. L’uomo aveva finito di cenare quando ha ceduto il solaio della stanza. Sahnoun è finito al piano inferiore. In suo aiuto sono accorsi i vigili del fuoco che lo hanno liberato dalle macerie. L’uomo è stato poi portato all’ospedale di Piombino. Sebbene cosciente, ha riportato diversi traumi, e le sue condizioni sono serie.

Sia la sua che altre sei famiglie che abitano nello stabile sono state evacuate dai vigili del fuoco che hanno dichiarato inagibile l’intero edificio.

Lascia un commento