Alessandria, la truffa dei falsi cantieri

Aprivano un cantiere edile, noleggiando i mezzi operativi di cui, dopo qualche settimana, denunciavano il furto. In realtà escavatori e macchine per il movimento terra venivano rivenduti.

Il ”giro” è stato scoperto dalla Polizia Stradale nel corso di indagini su un escavatore, sparito da Valenza e portato a Malta. Quattro persone sono state arrestate su ordinanza di custodia cautelare associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Lascia un commento