La Spezia, frode fiscale da 90 milioni 6 arresti

Gli uomini delle Fiamme Gialle spezzine hanno tratto in arresto sei persone per una frode fiscale da 90 milioni di euro. Le ordinanze di custodia cautelare, firmate dal gip Brusacà, sono tre in carcere e tre ai domiciliari.

L’accusa contestata è per tutti e a diverso titolo associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta e alla frode fiscale. L’inchiesta che ha portato agli arresti riguarda una più ampia indagine sulla società di trasporti Trusendi.

Lascia un commento