Aggressioni in Campidoglio, toccato il fondo

“Oggi in Campidoglio si è superato ogni limite. Condanniamo apertamente ogni forma di violenza verbale e fisica attuata da alcuni facinorosi presenti in aula”. E’ quanto dichiara al giornale il Segretario Nazionale dell’Associazione per la tutela del Cittadino Assotutela Pietro Bardoscia. “Per questo giorni fà abbiamo chiesto a gran voce le dimissioni di Rossin (La Destra) ed Alzetta (Action) nella convinzione che il loro atteggiamento avrebbe incentivato altre persone ad imitare i loro gesti; e cosi è avvenuto. Nonostante non condividiamo le scelte su Acea – prosegue Bardoscia –  esprimiamo la nostra solidarietà al sindaco Gianni Alemanno e all’attuale maggioranza del Comune di Roma per le aggressioni subite”.

“Ma la cosa più grave a nostro avviso è l’atteggiamento del Presidente della Giunta Regionale del Lazio Renata Polverini – rincara Assotutela – la quale ha espresso il suo disappunto per la vendita  del 21% di Acea. Ricordiamo anche altri episodi di contrapposizione tra i due rappresentanti delle Istituzioni: il botta e risposta, che prosegue da mesi, sull’individuazione dei siti per la nuova discarica post Malagrotta; gli scontri sui ritardi nel trasferimento dei fondi per la linea C della Metropolitana; le tensioni sui crediti vantanti verso la Regione, molti dei quali ancora riscossi, per il Trasporto pubblico locale e necessari per offrire un buon servizio alla cittadinanza. Tutto questo – conclude il Segretario Nazionale Assotutela – ci porta a dire che con una alleata così non c’è bisogno di opposizione”.

Lascia un commento