Terremoto, scatta nuova emergenza sanitaria

In corso verifiche a tappeto in tutte le strutture ospedaliere e sanitarie della Regione Emilia Romagna, dopo il forte sisma che stamattina, a dieci giorni dal primo terremoto, ha colpito il Modenese.

Evacuato, in via precauzionale, l’ospedale di Carpi. I pazienti della rianimazione, spiega la Regione, saranno ospitati nelle strutture di Parma.

Lascia un commento