L’Aquila, l’Università per la Terza Età compie 30 anni: il 26 e 27 maggio le manifestazioni del Trentennale

Trent’anni fa, il 30 novembre 1982,  presso il notaio Giovanni Fanti, il sindaco dell’Aquila Tullio de Rubeis, il presidente della Provincia Serafino Petricone e 16 cittadini aquilani – Luigi Antenucci, Vincenzo Arista, Anna Catalano, Marcello Cicerone, Fabrizio De Matteis, Alfredo Marzi, Goffredo Palmerini, Alfredo Pasqua, Corrado Ranghi, Umberto Rosa, Eleonora Scribano, Giovambattista Santucci, Luigi Sellecchia, Angelo Tatafiore, Dario Tosone, Alberto Zoppi – fondarono l’Università per la Terza Età dell’Aquila, eleggendo alla sua presidenza Goffredo Tatozzi, alto magistrato presso la Corte d’Appello del capoluogo d’Abruzzo. Negli anni gli sono succeduti alla guida dell’ateneo dapprima il prof. Corrado Ranghi e dal 2003 la prof. Maria Laura Perfetto Giuliani.

Tre decenni d’intensa attività e di elevato livello accademico hanno fatto dell’istituzione un punto di riferimento della cultura e della società aquilana. In questi primi trent’anni, per i circa 600 soci dell’ateneo, fitti programmi di conferenze, eventi culturali di rilievo, lezioni con docenti prestigiosi, attinti del fecond0 sistema dell’alta formazione aquilana – Università, Conservatorio di Musica, Accademie – e dal mondo delle professioni cittadino e non solo. E poi le attività artistiche messe in cantiere per gli “allievi” dell’ateneo, come il Laboratorio teatrale e il Coro, come pure le numerose iniziative di turismo culturale, in Italia e all’estero.

Questa, in pillole, la cospicua storia dalla fondazione dell’associazione ad oggi, ricca di attività culturali e sociali. Per festeggiare il suo Trentennale, l’Università per la Terza Età dell’Aquila ha programmato – con il patrocinio della Regione Abruzzo, della Provincia dell’Aquila, della Fondazione Carispaq e del Teatro Stabile d’Abruzzo – due giornate di eventi, chiamando a raccolta, il 26 e 27 maggio prossimi, Istituzioni, Autorità cittadine, Soci fondatori e tutti gli associati, i collaboratori e gli amici dell’ateneo.

Sabato 26 maggio, alle ore 16, presso l’Auditorium “E. Sericchi” della Carispaq, in Via Pescara, la parte istituzionale del Trentennale. Dopo il saluto delle Autorità, la presidente Maria Laura Perfetto Giuliani svolgerà la Relazione morale sull’Anno accademico 2011/12. A seguire, la comunicazione “30 anni di storia dell’Università per la Terza Età” a cura di Goffredo Palmerini, socio fondatore dell’ateneo. La serata istituzionale si concluderà con la consegna dei riconoscimenti e degli attestati del Trentennale, quindi con il concerto del Coro dell’Università per la Terza Età “Gli Amici del Bel Canto”, diretto dal Maestro Paolo Crisante, e infine la Cena di gala.

Domenica 27 maggio, dalle ore 15 e 30, presso il Ridotto del Teatro Comunale, è in programma un ricco pomeriggio artistico e spettacolare. Dapprima il Laboratorio teatrale e drammaturgico dell’Università per la Terza Età, diretto dalla regista Paola Cialfi, presenta lo spettacolo “Eduardo e dintorni”, tre commedie giovanili di Eduardo De Filippo: La farmacia di Turno, Pericolosamente, L’Amicizia. Alla rappresentazione teatrale partecipa il Coro “Amici del Bel Canto”, con alcuni brani tradizionali e con il tenore solista Sandro Mazzocchetti nell’esecuzione della famosa canzone napoletana di Di Capua-Russo “I te vurria vasà”. Negli intervalli verranno declamate poesie e liriche. Le manifestazioni del Trentennale si concludono con un concerto della Banda Musicale dell’Aterno, diretta dal Maestro Fabrizio Pettorelli, e con un brindisi d’onore.

Lascia un commento