A Catania Meeting di Poste Italiane, premiati gli Uffici migliori in Sicilia

 

 

La capacità di rispondere ai bisogni dei clienti e di proporre le soluzioni più adatte alle loro necessità; la consulenza ispirata all’etica, alla competenza professionale e al rispetto del cliente, sono stati gli argomenti centrali del Meeting degli Specialisti Commerciali di Poste Italiane, ovvero delle persone che lavorano nelle sale consulenza degli uffici postali. L’evento si è svolto a Catania il 16 maggio 2012, presso lo Sheraton, ed è stato aperto dal Responsabile dell’Area Territoriale Sud 2 Sicilia, dott. Antonino Foti davanti ad una platea formata da vertici aziendali nazionali, dai 12 Direttori di Filiale e dai circa 290 collaboratori, selezionati tra i migliori Specialisti degli Uffici Postali  dell’intera Area. “Apprendere le nuove strategie aziendali, acquisire la consapevolezza che ogni dipendente costituisce una preziosa risorsa per Poste Italiane, sapere che ogni impegno profuso è conosciuto e apprezzato, rafforza il senso di appartenenza aziendale e favorisce il lavoro di squadra. Libretti e Buoni Fruttiferi, tradizionali prodotti di Cassa Depositi e Prestiti legati al risparmio postale e l’insieme di persone, di conoscenze e di strutture che ne permettono la loro diffusione testimoniano come il gruppo Poste Italiane – conclude Foti – contribuisca al finanziamento dello sviluppo e della modernità e costituisca il motore della crescita del sistema Paese”.

Il Dirigente di Poste ha chiuso il suo intervento con le parole di Andrea Bocelli: una persona che ha superato i suoi limiti – spiega Foti – una bellissima frase di Bocelli dice che dobbiamo cercare di dare il meglio, di essere onesti, ascolta la tua coscienza e vai avanti senza abbatterti, perché la buona volontà e lo spirito di sacrificio alla fine pagano sempre, e io mio auguro – conclude Foti – che, con questo spirito di sacrificio,  possiamo insieme raggiungere  i risultati che ci prefiggiamo.   

Sono seguiti gli interventi di Dario Sciacca, Responsabile Commerciale Privati, che ha puntato sull’approccio con il cliente, la perseveranza e quindi sul metodo: io sono dell’idea che bisogna passare dalle diagnosi ai fatti, alle azioni…con un giusto approccio, modificandolo, rispetto al cliente che ho difronte.

 Bianca Maria Farina Responsabile di Poste Vita, ha valorizzato, il lavoro degli Specialisti, un lavoro certosino che spazia dalle polizze, ai nuovi prodotti in mercato che portano ricchezza all’interno dell’azienda Poste.

Straordinario l’intervento del Responsabile Finanza Antonio Nervi, che ha fatto un excursus con una panoramica del sistema finanziario italiano ed europeo. La sezione relatori è stata chiusa dall’Amministratore Delegato di PosteMobile Roberto Giacchi.

 

 

 

 

 

 

La giornata è stata anche allietata da uno spazio dedicato e curato direttamente dagli Specialisti di alcune Filiali, che hanno presentato le loro esperienze, a volte anche buffe, con video (veri cortometraggi), canzoni dal vivo (coinvolgendo la platea in una sorta di karaoke) e poesie.

La chiusura della manifestazione è stata riservata alla premiazione dei 44 Uffici Postali della Sicilia, che hanno raggiunto risultati di eccellenza nell’offerta dei servizi e prodotti di Poste Italiane. Per la Catania Filiale 1, sono stati premiati Carmela Tornabene dell’Ufficio di Catania Centro, Maria Grazia Spartà di Catania Succ. 1, Fortunata Virzì di Catania 10, Orazio Orofino di Catania 22. Per la provincia Filiale 2 di Catania, Angela Silvana Fichera dell’Ufficio di Acireale, Grazia Mari Ufficio di Scordia, Laura Ciccia Ufficio di Biancavilla.

Ha chiuso i lavori l’Ing. Pasquale Marchese Responsabile Mercato Privati: crescere, questo deve essere il nostro obiettivo. Una crescita a 360°. La crisi che stiamo oggi vivendo deve indirizzare i nostri sforzi, affinché la crescita sia sostenibile, senza strappi, vero che la crescita deve essere un imperativo, però deve essere fatta in maniera corretta, in maniera seria, e, soprattutto, con onestà e trasparenza…c’è una metafora Italia – Poste, perché le Poste rappresentano l’Italia al di la del fatto che noi rappresentiamo la cassaforte dello Stato Italiano. La nostra sfida – continua Marchese – la conformità, i ricavi, la qualità, i costi, dare sempre qualcosa di più, rispetto al passato, verso il clientein dieci anni abbiamo fatto passi da gigante ed oggi lo certifichiamo con questo ciclo di incontri dedicati esclusivamente alla forza di vendita, perché l’elemento culturale che ha raggiunto oggi la forza di vendita in Poste Italiane, è veramente eccezionale…dobbiamo avere la consapevolezza che siamo totalmente uguali, dal punto di vista della formazione e dal possesso della conoscenza per la vendita dei prodotti, al sistema bancario in ambito regolamentale, questo ci deve rendere fieri e i risultati lo dimostrano ogni volta che scendiamo in campo…i nostri valori sono irraggiungibili e con quelli vinceremo sempre.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento