Crotone, le politiche sociali in controtendenza con quanto avviene negli altri settori

La città di Crotone non è all’anno zero per quanto concerne le politiche sociali. Il Consigliere Filippo Esposito e l’Amministrazione a guida Peppino Vallone, meriterebbero l’attenzione nazionale per ciò che fanno in direzione dei cittadini bisognosi di particolari attenzioni.

L’annuncio della costruzione di un asilo nido per cinquanta bambini in località Farina che sarà costruito con la tecnica più avanzata per il risparmio energetico e con tutti i conforti possibili per i bambini è di pochi giorni addietro.

L’ultima notizia a proposito di strutture sociali è di qualche ora.

Si tratta del Centro Diurno per Anziani in località Poggio Pudano: una struttura di quattro piani, in Via San Luca, funzionale e moderna al servizio delle politiche sociali cittadine. 

Vi possono accedere 20 soggetti anziani disabili, anziani soli, nonché soggetti, residenti nel Comune di Crotone, eletti in A.D.I. (assistenza domiciliare integrata) non allettati anche se affetti da decadimento mentale di grado lieve-moderato.

All’interno della struttura gli anziani avranno assistenza infermieristica, sostegno psicologico, interventi di carattere riabilitativo, alimentazione con dieta personalizzata, igiene personale, attività ricreative, occupazionali e di animazione, collaborazione con i familiari del paziente.

Gli ammessi avranno diritto a frequentare il centro dalle nove alle quindici per cinque giorni la settimana, dal lunedì al venerdì.

Il soggiorno potrà essere prolungato oltre le sei ore stabilite, in piena autonomia, concordando con la società di gestione (Progetto terza età S.r.l.) modalità e condizioni. La permanenza degli utenti nei primi quattro mesi è completamente gratuita.

Gli interessati potranno accedere alla struttura attraverso regolare domanda da inviare al Comune di Crotone sito in Piazza della Resistenza. 

A presentare alla città la struttura rinnovata ed attrezzata per l’accoglienza, il consigliere delegato ai servizi sociali Filippo Esposito e il rappresentante della società “Progetto Terza Età” che gestirà il Centro, Angelo Napoli.

Presente anche il Presidente della VII Commissione Consiliare Politiche Sociali Emilio Candigliota e numerosi componenti della Commissione stessa.

Una struttura, quella di Poggio Pudano, che oggi si è presenta funzionale ed accogliente in tutti i suoi reparti dalla sala mensa, alle camere, agli ampi spazi di aggregazione.

“Il sindaco Vallone – ha dichiarato il Consigliere delegato Filippo Esposito – ha fortemente spinto perché questa struttura, realizzata già da qualche tempo, finalmente fosse messa a disposizione ed a supporto delle politiche sociali nella nostra città”.

Angelo Napoli della società Terza Età ha spiegato come funzionerà il servizio strutturato su sei ore dalle 9 alle 15 prevedendo un’assistenza completa degli anziani che saranno accompagnati al Centro con un mezzo messo a disposizione dall’amministrazione comunale.

Emilio Candigliota, presidente della Commissione Politiche sociale, ha sottolineato il lavoro chela Commissioneha sviluppato per arrivare all’apertura del Centro Sociale per Anziani.

 

Lascia un commento