Tosi vince da solo al primo turno a Verona, a Palermo super Orlando, a Genova a gonfie vele Marco Doria

E’ il ritorno a Palermo del dipietrista Leoluca Orlando con il 42,6% davanti al candidato “ufficiale” del centrosinistra Fabrizio Ferrandelli, attorno al 16,4%. Il portacolori del centrodestra, Massimo Costa, sarebbe terzo con il 14%. Si profilerebbe dunque una sfida al ballottaggio tra due candidati provenienti dalla medesima area politica (alle primarie Orlando aveva sostenuto Rita Borsellino, avversaria di Ferrandelli, quando ancora si parlava di un candidato unico).

Sempre stando alle proiezioni Piepoli/Rai, a Verona il sindaco leghista uscente Flavio Tosi potrebbe vincere al primo turno, accreditato al momento del 54,7%, nettamente avanti rispetto al candidato del centrosinistra Michele Bertucco, dato è al 23,6%.

Significative anche le proiezioni relative a Parma e Genova, dove in vantaggio ci sono i candidati del centrosinistra, rispettivamente Vincenzo Bernazzoli (33,9%) e Marco Doria (al 44,22%), ma alle loro spalle si piazzano i candidati del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo: Federico Pizzarotti, con il 22,7%, nella città emiliana e Enrico Musso, con il 14,7%, nel capoluogo ligure.

I primi dati politici evidenziano dunque l’avanzata dei movimenti più vicini alla cosiddetta “antipolitica” e una pesante flessione del centrodestra, escluso da alcuni dei principali ballottaggi.

Lascia un commento