Afragola, omicidio di Santo Amato confessa il cognato Saverio Tufano

Si è risolto in poche ore il delitto di Santo Amato, il 50enne trovato morto ieri mattina in un’auto ad Afragola con segni di pallottole all’addome e al torace. Un’eredità contesa il movente dell’omicidio commesso da Saverio Tufano, è stato bloccato a Casoria dai carabinieri.

Tufano, al culmine di una lite sulla destinazione di un immobile ricevuto in eredità dalla moglie della vittima, avrebbe sparato 5 colpi di pistola contro il cognato uccidendolo. L’uomo ha confessato.

Lascia un commento