Pieno accordo Commercianti e Comune Cividale del Friuli

C’è piena sintonia su idee e obiettivi per lo sviluppo della città fra Confcommercio e Amministrazione comunale di Cividale del Friuli. È quanto è emerso di recente a seguito di un incontro fra le parti. “L’attenzione chiesta da Confcommercio all’Amministrazione comunale è stata ampiamente recepita – sottolinea l’Assessore alle attività produttive, Daniela Bernardi -. In merito all’Imu, il consiglio comunale ha accolto appieno le istanze dei commercianti sull’introduzione di aliquote minime per prime case e immobili adibiti ad attività commerciali. Sul fronte parcheggi procederemo alla sistemazione di quelli a ridosso del centro storico e valuteremo con massima attenzione il tema degli stalli a pagamento, in vista della prossima scadenza della convenzione con la società ‘Sosta e Mobilità’, valutando le esigenze di cittadini, turisti, commercianti ed esercenti”. 

Di fronte alla proposta delle forze di opposizione in assemblea civica di chiudere il transito del Ponte del diavolo, gli esponenti di Confcommercio lanciano un appello significativo, cristallino, non equivocabile: “Le attività commerciali, in questo momento di crisi, languono – fa notare Maurizio Temporini, referente in carica di Confcommercio per l’area cividalese -; hanno bisogno che il flusso delle persone, potenziali acquirenti, non venga in alcun modo modificato né deviato verso l’esterno. Anzi: deve essere fortemente indirizzato verso il centro città, condizione che sarebbe drasticamente limitata con la chiusura del ponte”. Dal mondo del commercio, quindi, importante e fondamentale linfa vitale dell’economia della Città Ducale, la posizione è molto chiara.

www.cividale.net

Lascia un commento