Gravina di Catania, perde il lavoro e si lancia dalla terrazza

Un uomo di 35 anni, che era stato licenziato da un negozio di Malta dove fino a febbraio aveva lavorato come commesso, si è suicidato lanciandosi dalla terrazza della sua abitazione al quinto piano di uno stabile di Gravina di Catania, alle porte del capoluogo etneo.

L’uomo è morto sul colpo e non ha lasciato alcun biglietto di spiegazioni. Il disoccupato viveva con la madre vedova ed era caduto in depressione dopo il licenziamento.

Lascia un commento