Notte Verde del Nordest 4 e 5 maggio a Udine

Saranno 20 le città coinvolte in tutto il Nordest, 1000 le imprese e circa 200 mila i cittadini per una manifestazione unica a livello europeo la Notte Verde del Nordest, che vedrà tra le città protagoniste Udine che ha aderito attraverso l’Amministrazione comunale. “Si esce dalla recessione economica puntando sulla sostenibilità – sostiene il sindaco di Udine Furio Honsell -. La Notte Verde sarà un’occasione di intrattenimento culturale importante per aprire e condividere con la città una finestra sul futuro dell’innovazione”.  

Non solo una notte, ma due intense giornate, 4 e 5 maggio, ricche di appuntamenti per confrontarsi su quella che dai più è considerata l’economia leva del nuovo sviluppo

Insieme al Comune, il premio Greenfactor aderirà alla Notte Verde del Nordest, attraverso una serie di approfondimenti sui temi della green economy come chiave di crescita, mostrando le prospettive di occupazione, le esperienze imprenditoriali, gli sviluppi nelle energie rinnovabili, i contributi delle associazioni territoriali impegnate in questo ambito. Obiettivo è la crescita della consapevolezza nelle persone e quindi nel tessuto economico e sociale. 

Saranno diversi gli approfondimenti proposti, tutti ad ingresso gratuito.

Il programma inizierà con un convegno dell’Università di Udine dedicato alle prospettive occupazionali offerte dalla green economy a cura della Facoltà di Agraria venerdì 4 maggio alle ore 10.30. Nella stessa giornata seguirà il focus dedicato alle imprese promosso da “Realtà Industriale” con la moderazione di Alfredo Longo sui temi della cultura della sostenibilità nell’industria friulana mettendo a confronto le esperienze di diversi imprenditori. All’interno la relazione di Carlo Piemonte, direttore di ASDI Sedia (http://www.italian-chair-district.it/itche presenterà la “Filiera Green”, primo progetto distrettuale di certificazione multisito secondo gli standard FSC, che ha visto il coinvolgimento di 14 aziende del territorio. Ospite di rilievo Andrea Casadei, responsabile area CSR del Centro Studi Philanthropy di cui il Centro dell’Università di Bologna è esecutore per conto del Ministero dello Sviluppo Economico che illustrerà le linee guida OCSE per la diffusione dei processi di sviluppo sostenibile e di crescita responsabile per le imprese e i territori. 

La prima giornata terminerà alle ore 18 presso la Sala Valdugadella Camera di Commercio di Udine con il premio “Greenfactor for green economy” per imprese, enti, istituzioni e università che si siano distinti con progetti ecosostenibili sviluppati a favore del territorio. Il Premio è giunto alla sua terza edizione: nato nel 2010 è promosso dal portale greenfvg.it di anno in anno ha visto aumentare le adesioni dei sempre maggiori protagonisti  di questo comparto che sempre di più offre una alternativa concreta alla crescita economica. Modera l’incontro Davide Vicedomini caporedattore di Udine Economia. 

La giornata di sabato 5 maggio si aprirà alle 10 con il convegno di NordEst Banca dal titolo “Energia rinnovabile strumento innovativo per la ripresa economica europea” in sala Valduga che vedrà la partecipazione di Mario Pirillo, Presidente della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo. Alle 15.30 l’inaugurazione della mostra “Udine, le vie degli orti” a cura dell’Archivio di Stato di Udine e del Comune di Udine – Ufficio Agenda 21. Alle 16.30 spazio ai più giovani con il premio “Greenfactor scuole” nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo Giacomo Ceconi, momento celebrativo che darà un riconoscimento a tutte le realtà scolastiche della regione che all’interno del loro percorso formativo abbiano sviluppato progetti  legati ai temi della sostenibilità. 

Un incontro che vedrà il confronto delle pubbliche amministrazioni e degli operatori del settore è invece in agenda alle 17.30 inpalazzo Morpurgo con la moderazione del giornalista del Messaggero Veneto Renato D’Argenio e la presenza  di Alessandro Colautti, presidente IV Commissione territorio, energia e ambiente Consiglio della Regione Friuli Venezia Giulia, Stefano Teghil, assessore all’energia Provincia di Udine, Gianna Malisani, assessore alla gestione urbana del Comune di Udine, Loreto Mestroni, presidente APE, Agenzia per l’energia del Friuli Venezia Giulia e di Nicola Zille, presidente ARES FVG, Agenzia Regionale per l’edilizia sostenibile

La sede di Friuli Future Forum si animerà a partire dalle ore 19 con una serie di approfondimenti a rotazione che vedranno protagonista l’Università di Udine con l’esperienza di Star Cup Young, l’Associazione EnergoClub onlus per presentare le attività  di sensibilizzazione in materia di energia, l’Associazione aBicitUdine con la presenza del presidente nazionale FIAB Antonio Dalla Venezia, per affrontare il tema della valorizzazione dei percorsi ciclabili per il turismo. A parlare di “decrescita” sarà l’avvocato Andrea Sandra, con un incontro dal titolo: “Rete di Economia solidale: la transizione verso società sostenibili e desiderabili. Il ruolo della politica”. Sanno inoltre presenti l’Agenzia Giovani del Comune di Udine  e il Centro di aggregazione giovanile Podresca Giovani.La Ludoteca comunale resterà aperta fino alle 23.30 per offrire ai fruitori di ogni età la possibilità di dedicarsi liberamente alle attività ludiche. 

Tutti gli aggiornamenti su www.greenfactor.it

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento