Villesse Gorizia, per Riccardi La pista ciclabile si farà

“Abbiamo modificato il progetto, non solo, ma anche completamente riorganizzato la viabilità di accesso alla rotonda di Sant’Andrea (Gorizia), per consentire la realizzazione della pista ciclabile in direzione del cimitero. Un impegno preso e mantenuto, frutto di una stretta collaborazione con il Comune di Gorizia e con la Sdag, che ha dimostrato la massima disponibilità. Per favorire questo intervento sarà mantenuta, sotto il raccordo, la disponibilità di un sottopasso”. Lo afferma il Commissario per l’emergenza in A4 Riccardo Riccardi, tagliando corto sulle polemiche pretestuose che insinuano il contrario. “Come ho già spiegato in più occasioni – aggiunge Riccardi – tutto il progetto della trasformazione in autostrada del raccordo Villesse Gorizia è stato pensato con molteplici valenze: funzionali, ovviamente, di sicurezza, di rispetto per l’ambiente ed estetiche. Un’opera importantissima per il territorio, deve essere anche gradevole esteticamente e ben inserita nel contesto paesaggistico”. “Le infrastrutture, forse troppi lo dimenticano – prosegue – sono un investimento finalizzato allo sviluppo, alla crescita economica e alla qualità della vita. Il raccordo, e in particolare la rotonda di Sant’Andrea, mi pare rispondano perfettamente a queste caratteristiche e contribuiranno notevolmente a far uscire Gorizia e l’isontino da quell’isolamento territoriale di cui hanno sempre sofferto”. Un’ultima considerazione Riccardi la riserva all’investimento. “E’ proprio nei momenti di crisi che dobbiamo impegnarci per essere pronti alla ripresa. In passato sono state rimandate scelte strategiche, rinviandole a tempi migliori. Il risultato? Quando l’economia ha ripreso a girare, il gap accumulato si è rivelato penalizzante oltremisura. Credo che compito di chi amministra, sia anche quello di essere lungimirante, guardando avanti e pensando alle generazioni che verranno”.

Lo comunica Autovie Venete

Lascia un commento