Castel Volturno, in manette Antonio Manzo e Rosaria Di Giacomo

Offrivano al clan dei Casalesi uno stabilimento balneare e un’abitazione per nascondere armi e per svolgere summit di camorra. Due pregiudicati sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Caserta, diretta dal vice questore aggiunto Angelo Morabit, con l’accusa di favoreggiamento.

In manette Antonio Manzo, di 42 anni, e di Rosaria Di Giacomo, di 43 anni. Nel suo stabilimento, il ”Lido Felix” di Ischitella, a Castel Volturno, Manzo aveva anche nascosto pistole e Kalashnikov del clan.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento