Milano, tenta rapina e poi prova a suicidarsi

Licenziato da un punto Snai ha deciso di vendicarsi rapinandolo. Due ore dopo, quando gli agenti si sono presentati a casa sua per arrestarlo si è buttato dal balcone di casa e ora è in coma farmacologico all’ospedale Niguarda di Milano.

Sebastiano S., 33 anni, di Siracusa, aveva lasciato scritto su un biglietto. “La depressione mi ha ucciso, chiedo scusa alla mia famiglia”. Tre anni fa aveva già tentato il suicidio lanciandosi sotto la metropolitana.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento