Taormina, duemila turisti dall’estero per i concerti di Sting e Harper

Per i concerti di Sting e Ben Harper , in programma rispettivamente il 13 e il 25 luglio nel Teatro Antico,  dovrebbero giungere a Taormina 3.500 turisti da fuori Sicilia, e tra questi circa 2.000 dall’estero. La stima, degli organizzatori, è stata resa nota nel corso di un incontro con i giornalisti nel Palazzo dei Duchi di Santo Stefano, e si basa sul trend delle vendite sul web dei ticket.

Come ha sottolineato Carmelo Costa, patron di Musica da Bere, che organizza i concerti, inseriti nel cartellone di Taormina Arte e con il patrocinio del Comune,  per Sting la prevendita è cominciata due mesi fa e sono stati già venduti 3.000 dei 4.500 biglietti. Di questi circa 600 risultano acquistati all’estero e altrettanti fuori dalla Sicilia, in regioni come Lazio, Campania, Lombardia, Basilicata. Per Ben Harper, altra stella di prima grandezza del panorama musicale internazionale, la prevendita è cominciata solo da due settimane e già, su 800 biglietti venduti, circa 200 sono stati acquistati all’estero e poco meno fuori dalla nostra Regione.

“I concerti di Ben Harper e Sting – ha detto il sindaco Mauro Passalacqua, presidente di Taormina Arte – rappresentano gli eventi clou della nostra ricchissima stagione estiva. Carmelo Costa ha già portato a Taormina grandi star internazionali come Bob Dylan, Peter Gabriel, e, lo scorso anno, Carlos Santana. E i dati sulle vendite dimostrano come quando si propongono spettacoli di grandissima qualità, si vende in tutto il mondo. È anche grazie alla qualità di certi eventi se, in questo momento tragico dell’economia mondiale, la nostra città riesce a  mantenere, soprattutto ad alto livello, numeri di tutto rispetto”.

“Purtroppo – ha sottolineato Sebastiano De Luca, presidente di Confindustria Sicilia Alberghi e Turismo – a Taormina il mese di luglio non può più essere considerato alta stagione. Ben vengano dunque eventi internazionali così prestigiosi, visto che richiamano non certo il turismo mordi e fuggi, ma visitatori che si fermano almeno per un week end. E con gli organizzatori stiamo già lavorando a una sinergia che ci permetta di vendere appositi pacchetti”

Costa ha sottolineato infine come la prevendita – i biglietti per Sting vanno da 70 a 150 euro, per Ben Harper da 46 a 95 euro -.sarà incrementata attraverso l’apertura di diversi punti vendita diretti, in particolare a Malta e nella Base Nato di Sigonella, “realtà anglofone che ci chiedono un più veloce accesso all’acquisto dei biglietti”.

 Nella foto: un momento dell’incontro con i giornalisti. Da sinistra, Costa, Passalacqua e De Luca.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento