Soverato, cadavere di un avvocato trovato in mare

Il cadavere di un avvocato di 58 anni, G.d., è stato trovato nelle acque antistanti un lido a Soverato. Secondo l’ipotesi dei carabinieri, l’uomo si è suicidato.

Il legale, che non esercitava più da tempo, secondo quanto accertato, era in cura per crisi ansiose depressive. Secondo il medico legale sarebbe morto per annegamento. A dare l’allarme sono stati ieri sera i familiari non vedendolo rientrare e dopo alcune ore di ricerche il corpo è stato trovato.

Lascia un commento