Casal di Principe, restituita mano d’oro rubata sulla tomba di don Diana

Il “dono” di Libera al sacerdote ucciso dai casalesi il 19 marzo del 1994, era stato rubato giovedì. Domenica mattina intorno alle ore 07:00 è stata rinvenuta dal custode all’apertura del cimitero. Il medaglione di circa 7 centimetri con una mano raffigurata sopra, è stato fatto trovare a terra, all’interno dell’ingresso pedonale del cimitero, fatto che fa presupporre agli investigatori che sia stata lanciata dall’esterno del cancello.

La targa, simbolo della libertà e della pace, fu deposta da don Luigi Ciotti in occasione del 17esimo anniversario dell’uccisione di don Giuseppe Diana sulla tomba del sacerdote. Sul caso sono in corso indagini dei carabinieri di Casal di Principe (Ce). Ieri il vescovo Spinillo aveva scomunicato gli autori del furto.

Lascia un commento