Catanzaro, sequestrati 28 milioni a Francesco Attanasio e Paolo Bellamio

La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per 28 milioni a Francesco Attanasio, 55 anni, ex responsabile dell’ufficio legale del Commissariato per l’emergenza ambientale della Calabria, e Paolo Bellamio (58), commercialista. I due, coinvolti nell’inchiesta sulla gestione della discarica di Catanzaro, sono accusati di frode fiscale.

L’inchiesta aveva già portato all’arresto di Stefano Gavioli, di Venezia, titolare della Enertech, la società che gestisce la discarica di Catanzaro.

Lascia un commento