Crotone, l’aeroporto Sant’Anna rischia la definitiva chiusura

L’invito di sabato fatto presso la sala giunta della provincia in data 15 aprile 2012, dal Vice presidente regionale Antonella Stasi, dal presidente della provincia di Crotone, Stanislao Zurlo, agli imprenditori privati ed alle Istituzioni, affinché acquistassero il 40% delle azioni ora in possesso della Cciaa e non più disponibile a trattenerli, non è stato raccolto né dagli uni, né dagli altri. L’unico ad aver dichiarato l’acquisto d’altri azioni è stato il Sindaco di Cutro Salvatore Migale che, per conto del suo Comune, acquisterà una quota azionaria pari all’8%.

Nessun acquisto d’azioni dal Comune di Isola Capo Rizzuto. La sindaca Carolina Girasole ha giustificato tale decisione in seguito alla congiuntura economica in cui versa l’Ente da lei amministrato.

E se dalle Istituzioni c’è stato un minimo segnale grazie al Comune di Cutro, da parte degli imprenditori privati nessun accenno a mettere le mani in tasca per l’acquisto di azioni. Giacché tutti sanno che non si tratta soltanto della somma non eccessiva da versare per l’acquisto delle azioni, ma dal dover poi ripianare i debiti accumulati fino ad ora dalla società aeroportuale che si aggirano sugli ottocentomila euro.

Per quanto riguarda poi la provincia di Crotone è impossibilitata ad intervenire nell’acquisto di azioni come si evince dall’articolo 6 comma 19 legge 122/10 che vieta agli Enti pubblici la ricapitalizzazione delle società partecipate che hanno registrato per tre anni consecutivi perdite di gestione.

La Vicepresidente, Antonella Stasi, ostenta fiducia nella risoluzione positiva della “pratica” aeroporto, nonostante il nulla di fatto verificatori nella riunione.La Cciaacontinua ad affermare, tramite il suo presidente Pepparelli, che per quanto le riguarda non intende mantenere più la maggioranza delle azioni (54%) avendo prosciugato, e non di poco, la disponibilità economica per ripianare in precedenza le perdite dell’aeroporto.   

A questo punto è evidente che agli aerei che decollavano da Sant’Anna saranno tarpate le ali come in precedenza sono state spente le locomotive dei treni a lunga percorrenza e non più riaccesi nonostante il Governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti, ela Vicepresidente, Antonella Stasi, continuano ad assicurare che il problema sarà risolto prima dell’estate. Due film con la stessa sceneggiatura nota a tutti i crotonesi ormai abituati a convivere con il nulla.

Lascia un commento