Paolo Bosusco racconta la sua prigionia

”Ci vuole poco a battere Panda a scacchi”. Così Paolo Bosusco ricorda le sue partite con il leader dei maoisti durante la prigionia, raccontate anche dall’altro ostaggio, Claudio Colangelo, dopo la sua liberazione.

Sabyasachi Panda ”non è in grado di vincere. Purtroppo sia lui che il suo vice, quando perdevano, cambiavano addirittura le regole. E quindi sono anche un po’ imbroglioni negli scacchi”, scherza Bosusco.

Lascia un commento