Finanziamenti ai partiti i bilanci in rete

Le somme sopra i 5 mila euro saranno pubbliche e le donazioni sopra i 50 mila a partiti o fondazioni comporteranno l’obbligo per quest’ultimi di sottoporsi ai controlli della commissione per la trasparenza e il controllo dei bilanci dei partiti politici, guidata da presidente della Corte dei Conti. I bilanci, certificati, dei partiti saranno pubblicati sul sito Internet della Camera dei Deputati. I partiti potranno investire la propria liquidità in titoli emessi dallo Stato italiano.

“I bilanci dei partiti saranno obbligatoriamente soggetti al controllo e alla certificazione di società di revisione iscritte nell’albo speciale Consob”. E’ quanto viene stabilito nell’intesa raggiunta dai partiti di maggioranza sulla riforma delle regole che riguardano la trasparenza i controlli e le sanzioni relativamente ai bilanci dei partiti politici. E’ quanto si legge nel testo predisposto da PdL, Pd e Terzo Polo da sottoporre agli altri gruppi. Inoltre, “è istituita la commissione per la trasparenza e il controllo dei bilanci dei partiti politici”. L’attività di controllo della Commissione verrà avviata sui rendiconti relativi all’esercizio 2011. La commissione “è composta dal presidente della Corte dei Conti che la presiederà, dal presidente del Consiglio di Stato e dal primo presidente della Corte di Cassazione o loro delegati”.

Lascia un commento