Scade oggi l’ultimatum per Paolo Bosusco

La moglie del leader maoista Sabyasachi Panda è stata assolta da una corte del distretto di Raigada, nello stato indiano dell’Orissa, e rimessa in libertà. E’ quanto ha riferito la tv indiana Ibn-Cnn, ricordando che Subhashree (Mili) Panda era stata arrestata nel 2010 “in connessione a un caso di omicidio”.

Il rilascio della moglie del capo dei guerriglieri precede di qualche ora la scadenza del nuovo ultimatum dato dai maoisti al Governo dell’Orissa per la liberazione di sette loro compagni, tra i quali la donna, in cambio di Paolo Bosusco, rapito il 14 marzo scorso.

Lascia un commento