Roberto Mancini caccia Mario Balotelli

Il Bad Boy espulso per doppia ammonizione nel finale della partita persa dal Manchester United contro l’Arsenal, non giocherà più sino a fine stagione e poi probabilmente sarà ceduto. ”Ne ho abbastanza. Ci restano sei partite e lui non le giocherà”, ha detto Roberto Mancini, avanzando l’ipotesi che l’attaccante lasci il Manchester City nel mercato estivo. ”E’ probabile, ma non lo so. Dipende, perché è un giocatore fantastico”, ha aggiunto. L’allenatore sembra non poterne più delle intemperanze di Balo. ”Difendo sempre Mario perché è un bravo ragazzo, ma se non cambia rischia di sprecare il suo talento”, ha detto il tecnico dopo il match. ”Sono con lui da due anni e non posso fare più niente. Spero, per il suo bene, che possa iniziare a migliorare e che capisca che non può continuare a comportarsi così in futuro”, ha aggiunto Mancini.

Per il tecnico di Jesi, il suo City, distanziato di 8 punti dai “cugini” dello United a sei giornate dalla fine, può ancora lottare per il titolo, anche se la sfida è improba. ”Matematicamente non è ancora finita, ma è chiaro che ora sarà difficile per noi”, ha ammesso. ”Nel calcio mai dire mai, ma dobbiamo ricominciare subito a vincere, a partire da mercoledì con il West Bromwich Albion”, ha rilevato. Durante la partita con l’Arsenal, persa dal Manchester City per un gol di Arteta al 42′ della ripresa, Balotelli ha ricevuto due ammonizioni, con conseguente espulsione al secondo cartellino giallo, per altrettanti falli,l primo sul camerunese Alex Song, il secondo, a un minuto dal termine, sul francese Bacary Sagna, con il quale si era già scontrato più volte. A SuperMario dovrebbero ora essere inflitti diversi turni di squalifica, essendo al secondo cartellino rosso nella stagione.

Lascia un commento