Operazione Alenia Aermacchi sull’asse Italia Israele

Monti poi si è recato  a Ramallah al palazzo presidenziale palestinese dove ha incontrato  il presidente del’Anp, Abu Mazen. Il Premier proveniva da Gerusalemme, dove, questa mattina, ha incontrato il Ministro degli Esteri israeliano Avigdor Lieberman.

L’Italia sostiene in Medio Oriente la soluzione di “due Stati” per Israele e palestinesi che vivano “in pace l’uno accanto all’altro” da raggiungersi attraverso “il negoziato”. Lo ha detto il Premier Mario Monti in una conferenza stampa a Ramallah con il presidente dell’Anp Abu Mazen.

L’Italia condivide con Israele “la viva preoccupazione per il programma nucleare iraniano”, ha detto Mario Monti in una conferenza stampa in Israele assieme al primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu. Monti ha definito inoltre “legittime” le preoccupazioni israeliane in merito al dossier.

Si terrà in Israele, il 25 ottobre, il prossimo vertice intergovernativo tra Italia e Israele. Lo ha annunciato Monti in dichiarazioni alla stampa assieme al primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu. Il presidente del Consiglio ha sottolineato l’eccellente stato delle relazioni tra i due Paesi.

“Il negoziato tra le parti non ha alternative per la soluzione del conflitto” israelo-palestinese, secondo Monti che ha auspicato “l’adozione di misure che ristabiliscano la fiducia” e aiutino a superare “lo stallo negoziale”.

Il Premier Mario Monti ha espresso oggi “viva preoccupazione” per la crisi siriana auspicando, assieme al primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu, “una soluzione condivisa” che soddisfi le esigenze e le aspirazioni del popolo siriano.

“Confermo l’intenzione del governo di finalizzare al più presto i dettagli di questi importanti contratti”. Così Mario Monti, dopo l’incontro con Benyamin Netanyahu, spiega che l’operazione Alenia-Aermacchi sulla fornitura di velivoli da addestramento farà fare “un salto di qualità” alle relazioni Italia-Israele. Ribadendo l’eccellente amicizia tra i due Paesi, Monti ha sottolineato che “un salto di qualità” verrà “impresso sul fronte della cooperazione industriale anche in settori sensibili grazie alle prospettive dischiuse dall’attribuzione della commessa israeliana per la fornitura di velivoli da addestramento”. Una commessa, quella con Alenia-Aermacchi, per la quale, ha ribadito il presidente del Consiglio, “confermo l’intenzione del governo di finalizzare i dettagli al più presto”. Israele ha recentemente deciso di acquistare 30 velivoli M346 della Alenia Aermacchi, che saranno utilizzati come apparecchi da addestramento in sostituzione dei vetusti Skyhawk.

Lascia un commento