Bari, marocchino muore in carcere

Un detenuto marocchino è morto per infarto in una cella del carcere di Marassi. Lo rende noto il sindacato di polizia penitenziaria Sappe che denuncia “l’esasperante affollamento” dell’istituto di pena genovese.

Proprio a Marassi, secondo il Sappe, alla data del 31 marzo scorso “si trovavano 820 detenuti stipati in celle realizzate per ospitarne 450 e oltre 130 Agenti di Polizia Penitenziaria in meno rispetto agli organici previsti”.

Lascia un commento