Rossano, si suicida agente penitenziario

Un assistente capo della polizia penitenziaria si è suicidato nella caserma del carcere di Rossano (Cs) utilizzando la pistola d’ordinanza. L’assistenze era in servizio nel carcere di Cosenza ed era stato distaccato a Rossano fino a dicembre dello scorso anno.

”L’uomo – secondo quanto rende noto il Sappe – si è recato a Rossano per prendere degli effetti personali. Dopo aver salutato i colleghi si è recato in caserma e si è suicidato con la pistola in dotazione”.

Lascia un commento