200 mila posti di lavoro a rischio

Nel 2012, secondo stime della Uil, sono a rischio oltre 200.000 posti di lavoro e c’é la possibilità che arrivino tensioni sociali più serie di quelle attuali. A dirlo è il segretario generale del sindacato di via Lucullo, Luigi Angeletti.

“Secondo nostre stime – afferma – quest’anno, senza interventi, sono a rischio oltre 200.000 posti. E ancora non abbiamo conosciuto le tensioni sociali più serie che sono quelle che potrebbero essere provocate dai licenziamenti di massa delle persone adulte: eventi che distruggono davvero le vite”.

Lascia un commento