Esodo pasquale nuovi rialzi sulla benzina

Spinti dal calo dell’euro rispetto al dollaro, che annulla gli effetti dei prezzi in discesa dei prodotti petroliferi sui mercati internazionali. A ritoccare i prezzi raccomandati della verde sono stati TotalErg (+0,5 cent euro/litro) e Shell (1 centesimo sulla benzina ma calo di 0,5 sul gasolio) mentre Esso resta stabile sulla ”verde” ma effettua microaggiustamenti anche al rialzo sul diesel. In leggero calo invece i prezzi praticati dalle no-logo.

Secondo quanto emerge dal monitoraggio di quotidianoenergia.it le punte dei prodotti tornano di nuovo a quota 1,990 euro/litro per la benzina (in particolare al Centro), si confermano a 1,824 per il diesel e salgono a 0,919 per il gpl. Il tutto a fronte di medie nazionali che per la ”verde” sono ormai oltre 1,900 per la benzina, 1,787 per il diesel e 0,891 per il gpl.

Più nel dettaglio, a livello Paese il prezzo medio praticato della benzina (in modalità servito) va dall’1,892 euro/litro di Esso all’1,901 di TotalErg e Shell (no-logo a 1,822). Per il diesel si passa dall’1,780 euro/litro di Shell all’1,787 di Q8 (no-logo su a 1,675). Il Gpl, infine, è tra 0,877 euro/litro di Shell e 0,891 di Eni (no-logo a 0,844).

Lascia un commento