Dominio iberico nel calcio europeo

La Spagna porta tre squadre in semifinale di Europa League e a completare il quadro ci pensano i portoghesi dello Sporting Lisbona. Pronostici rispettati nel ritorno dei quarti di finale. All’Athletic Bilbao di Bielsa, dopo la vittoria per 4-2 nel match d’andata in Germania, basta il 2-2 casalingo per passare il turno.

Straripante il Valencia che dopo aver perso 2-1 in casa dell’Az Alkmaar (la squadra che aveva eliminato l’Udinese agli ottavi), batte 4-0 gli olandesi al Mestalla. La terza squadra spagnola a qualificarsi è l’Atletico Madrid di Simeone che in Germania, in casa dell’Hannover, bissa il 2-1 dell’andata con cui si era imposto al Vicente Calderon.

In semifinale anche lo Sporting Lisbona che dopo la vittoria per 2-1 in Portogallo, pareggia 1-1 sul campo degli ucraini del Metalist Kharkiv. Il derby spagnolo sarà tra l’Atletico Madrid e il Valencia. I “colchoneros” di Simeone eliminano i tedeschi dell’Hannover vincendo 2-1 (lo stesso risultato dell’andata) anche in Germania. Dopo il vantaggio di Adrian, al 63′, i panzer pareggiano all’81’ con Diouf e sperano nei supplementari, ma all’87’ Falcao spegne ogni speranza portando l’Atletico sul 2-1 con cui si chiude la gara.

In semifinale il derby con il Valencia che ha travolto con un netto 4-0 l’Az Alkmaar, la squadra che aveva eliminato l’Udinese di Guidolin agli ottavi. Dopo il 2-1 con cui gli olandesi si erano imposti all’andata, il club del Mestalla non ha difficoltà a capovolgere il risultato. La doppietta di Rami (15′ e 17′) spiana la strada, poi Jordi Alba (56′) e Pablo Hernandez (80′) chiudono la pratica sul 4-0.

Nessun problema anche per l’Athletic Bilbao di Bielsa che dopo il 4-2 con cui si era imposto a Gelsenkirchen tiene a bada la voglia di riscatto dello Schalke. I tedeschi passano con l’ex Milan Huntelaar, al 29′, ma al 41′ arriva il pari di Gomez. Al 52′ l’eterno Raul riporta avanti i tedeschi, ma i baschi tre minuti dopo trovano il 2-2 con Susaeta.

In semifinale l’Athletic affronterà lo Sporting Lisbona che ha sofferto in Ucraina dopo il 2-1 interno dell’andata. I portoghesi passano in vantaggio al 44′ con Van Wolfswinkel, ma al 57′ Cristaldo pareggia e il Metalist Kharkiv ci crede. Al 64′ Cleiton Xavier, però, sbaglia il rigore del 2-1 e il risultato non cambia, finisce 1-1 e lo Sporting Lisbona va in semifinale.

Lascia un commento