Verso il completamento della trasversale delle Serre

Il senatore Francesco Bevilacqua ha incontrato i vertici Anas dell’Unità compartimentale per il Sud. Al centro della discussione lo stato dell’arte della Trasversale delle Serre che “nell’ambito del potenziamento delle infrastrutture viarie della nostra Regione riveste un ruolo di primaria importanza. Tale opera – sostiene Bevilacqua – con orientamento Est-Ovest, nell’area centro-meridionale della Calabria dove minore è la distanza tra la costa tirrenica e quella ionica, insieme all’ammodernamento delle altre due direttrici costiere, Ss 106 e Autostrada A3 Sa-Rc, costituirà il reticolo viario principale per l’ampliamento degli interscambi connessi con le attività dell’area montana attraversata”.

La nuova SS 182, ricadente interamente nei territori provinciali di Vibo Valentia e Catanzaro è suddivisa in cinque tronchi principali che procedendo dalla costa tirrenica a quella ionica sono così definiti: Tronco 1 (da autostrada A3 Sa-Rc svincolo Serre a Vazzano); Tronco 2 (da Vazzano a Vallelonga); Tronco 3 (da Vallelonga al bivio per Monte Cucco); Tronco 4 (dal bivio di Monte Cucco a Chiaravalle Centrale); Tronco 4 bis (dal bivio di Monte Cucco a Serra S. Bruno); Tronco 5 ( da Chiaravalle centrale a Soverato).

“Ciascuno di questi tronchi – informa Bevilacqua – a sua volta è suddiviso in vari lotti  dei quali alcuni già aperti al traffico, alcuni in fase di realizzazione, alcuni in appalto e altri in fase di progettazione”.

I lotti aperti al traffico per complessivi km 7,1 sono: il fondo valle Mesima- Vazzano – viadotto Scornari- Vazzano (km 2,1); il lotto Vallelonga-Cimbello (km 2); Chiaravalle- Argusto (km 1,8) e Argusto S. P. per Argusto (km 1,2).

I lotti in corso di ultimazione per complessivi km 23,7 riguardano tre dei cinque Tronchi sopra elencati ossia:  Tronco 4, Bivio Monte Cucco Chiaravalle centrale, lotti Montecucco- Simbario, Simbario-Cardinale e Cardinale- Chiaravalle.  Tronco 4 bis, Asta Serra S. Bruno (circa km 7.). Tronco 5, lotto S.P. per Argusto a Gagliato (per circa 2, 7 km).

I lotti in appalto riguardano interventi per circa 6,7 km, per i quale è previsto un sostanziale adeguamento in sede dell’esistente strada provinciale “fondovalle del Mesima” nel tratto che interessa lo svincolo Serre-Vazzano e analogamente l’adeguamento in sede  con varianti locali nel tratto tra Cimbello e Montecucco.

Sono invece in fase di progettazione  i lotti relativi: 1) Al completamento del “superamento del cimitero di Vazzano”, con il vantaggio di eliminare l’attraversamento del centro abitato di Vazzano.  Si stima un importo dell’investimento pari a 6 milioni e 500mila euro. L’intero importo è stato assegnato all’opera con delibera Cipe n. 62/11 del 03/08/2011; 2) Al superamento del colle dello Scornari. La realizzazione di tale tratto è stata oggetto di un intervento della Provincia poi non concluso a seguito di rescissione contrattuale, per cui si procederà ad un riappalto dell’opera. L’intero importo (14 milioni 365mila euro) è stato assegnato con delibera CIPE n. 62/11 del 03/08/2011; 3) Alla realizzazione del tratto Vazzano- Vallelonga (circa 8 km), per cui è stato acquisito un progetto definitivo redatto dalla Provincia di Vibo alla fine degli anni ‘90  al fine di utilizzarlo come input per la redazione di un nuovo progetto preliminare che è già in fase di redazione. L’importo del’investimento è pari a 95 milioni, 295mila euro è stato assegnato con delibera CIPE n. 63/11 del 03/08/2011; 4) Al Tronco Gagliato- Satriano, compresa la bretella per Satriano per uno sviluppo complessivo di 5,9 km che interessa i comuni di Gagliato, Petrizi, Satriano e Soverato, i quali saranno attraversati da una nuova infrastruttura che prevede 2 gallerie artificiali, 8 viadotti e 2 ponti. Il progetto preliminare è stato completato e approvato. L’importo complessivo dell’opera è di circa 71 milioni di euro,  suddiviso in due stralci (36.099.248,33 e 35.668,568,95). Entrambi gli importi ad integrale copertura dei due interventi risultano disponibili e  assegnati dalla delibera CIPe n.62/11; 5) All’ultimo intervento che riguarda il Tronco Satriano-Soverato e che ha uno sviluppo complessivo di 3,4 km e interessa i comuni di Satriano, Soverato e Davoli, prevedendo 2 viadotti e 1 ponte  per consentire di completare l’itinerario e raggiungere la costa ionica collegandola A3 alla Ss 106. Per questo intervento al momento risultano completate le procedure riguardanti la verifica preventiva dell’interesse archeologico e sono in corso le procedure di Via (ai sensi dell’art. 20 del D. Lgs. N.152/2006). L’importo complessivo dell’opera e pari a circa 33 milioni di euro ed è stato assegnato con delibera Cipe n.62/11.

Lascia un commento