Crotone, accordo Comune-Consorzio di Bonifica Ionio Crotonese per l’utilizzo di operai forestali

L’accordo siglato nella mattinata del 30 marzo, presso la sala giunta del Comune, dall’assessore ai lavori pubblici Claudio Liotti e dal presidente del Consorzio di Bonifica Roberto Torchia.

Il protocollo prevede l’utilizzo a titolo gratuito di venticinque specializzati (idraulico forestale) in carica al Consorzio di Bonifica.

Il personale sarà impiegato per pulizia di aree verdi, cunette e canali di scolo di strade comunale. Opereranno attraverso una pianificazione concordata con l’amministrazione comunale.

Le aree d’intervento saranno in totale cinque e riguardano:

Area Archeologica di Capocolonna (periodo d’intervento marzo-maggio 2012) e prevede la manutenzione del verde, la sistemazione e la realizzazione di percorsi pedonali, la potatura e la piantumazione di alberi.

Un’azione primaria per garantire un’adeguata sistemazione dei luoghi in occasione delle celebrazioni delle festività della Madonna di Capocolonna, patrona della città.

Verde Urbano (marzo-maggio): manutenzione dei parchi e dei giardini pubblici; manutenzione aree di proprietà comunale; manutenzione aree verdi all’interno del Castello di Carlo V.

Attività idraulico-forestali (ottobre-dicembre 2012):

Pulizia e manutenzione canali di scolo di proprietà comunale; interventi manutentivi e di rivestimento di alcuni canali di proprietà comunale; sistemazione viabilità rurale.

Interventi naturalistici ambientali (ottobre dicembre 2012):

Riqualificazione aree urbane e rurali di particolare valenza ecologica ambientali; interventi di ingegneria naturalistica.

Interventi sul patrimonio (marzo maggio 2012)

Interventi di prevenzione e potatura degli alberi di proprietà comunale; Attività di supporto sulle misure di prevenzione da attuare sulle palme per la difesa dall’insetto killer “Punteruolo Rosso” con trattamento di prodotti fitosanitari per le piante attaccate dall’insetto nocivo.

L’amministrazione comunale, che si farà carico delle spese per attrezzature e materiali, ha previsto ulteriori interventi tra i quali il recupero ed il miglioramento dei litorali, interventi di ingegneria naturalistica, la sistemazione di versanti.

L’accordo tra il Comune ed il Consorzio di Bonifica non si esaurisce a dicembre 2012 ma sarà rinnovabile per cinque anni.

Via dunque sterpaglie ed erbacce dai canali di scolo delle acque e dai cigli delle strade affinché Crotone sia una città a misura d’uomo.

Lunghissima la lista dei luoghi interessati dagli interventi che interessa sia aree del centro cittadino che delle zone più periferiche.

“Avere forza lavoro specializzata ci consente di intervenire con tempestività ed efficacia – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici Claudio Liotti – ottenendo molteplici risultati quali costi ridottissimi, sicurezza per i cittadini, decoro e fruibilità dei luoghi”.

L’assessore ha anche anticipato che l’amministrazione intende procedere per i canaloni ad operazioni di rivestimento che eviteranno il riformarsi di ostacoli al deflusso delle acque.

Roberto Torchia presidente del Consorzio di Bonifica ha sottolineato la celerità con la quale l’amministrazione ha concluso l’iter burocratico che ha portato alla firma dell’accordo odierno evidenziando che questa attività “aumenta la produttività di una forza lavoro specializzata valorizzandone le competenze ed allo stesso tempo si opera positivamente per il territorio”. Tale accordo che prevede l’utilizzo di venticinque forestali, non contrasta con l’attività della Sovreko che è pure abilitata al mantenimento ed alla cura del verde pubblico. Anzi, saranno di supporto per una più frequente manutenzione e potatura del verde pubblico spesso invaso da erbacce.

Lascia un commento