Torino, per la morte di Alfina Grande arrestato il marito Gilberto Morelli

Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Torino hanno fermato con l’accusa di omicidio Gilberto Morelli, 50 anni, marito di Alfina Grande, la donna di 44 anni morta dopo una caduta dal balcone di casa alle ore 23:30 di mercoledì, dal terzo piano di un’abitazione in via De Bernardi.

Stando a una prima ricostruzione, l’uomo l’avrebbe spinta giù al termine di un litigio. Morelli, soggetto a problemi di alcolismo, era tornato a vivere con la moglie un anno fa dopo un periodo di separazione. Gli agenti lo hanno trovato a guardare la televisione.

Nella caduta, la donna è finita prima sulla tettoia di un bar, poi sulla strada. A chiamare la polizia ieri sera un inquilino di un palazzo vicino che ha notato la vittima mentre precipitava dal balcone.

Lascia un commento