Roseto Capo Spulico, Aurelia Ventura muore carbonizzata

Il vizio del fumo, del quale non era mai riuscita a liberarsi, alla fine le è stato fatale. Aurelia Ventura, 82 anni, semiparalizzata, è morta carbonizzata nel suo letto per un incendio provocato da una sigaretta.

A trovare il cadavere, nella villetta di un villaggio turistico di Roseto Capo Spulico, è stata la badante dell’anziana, vedova e senza figli. Sulla morte della donna i carabinieri hanno avviato indagini per accertare eventuali responsabilità.

Lascia un commento