Cosenza, Giancarlo Roccanova muore ustionato

L’uomo di 37 anni, era stato ricoverato nel reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli, ma non ce l’ha fatta. Giancarlo Roccanova si trovava nell’appartamento perché doveva effettuare dei lavori che gli erano stati commissionati dal cognato, proprietario dell’abitazione.

L’esplosione nella casa, satura di gas gpl fornito da bomboloni, che e’ inodore, si è verificata nel momento in cui l’uomo ha acceso una sigaretta. Nello scoppio rimasero ferite anche altre due persone, ma non in maniera grave. Le condizioni di Roccanova apparvero invece subito molto gravi, tanto che fu deciso il suo ricovero a Napoli.

Lascia un commento