Reggio Calabria Provincia Enoica, seconda giornata al Vinitaly

Lunedì, come da programma, si prosegue con nuove degustazioni e convegni. Momento centrale della giornata sarà la presentazione, presso gli spazi della Provincia di Reggio Calabria, di “Corsa alla terra”, ultimo libro di Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura al Parlamento Europea, più volte Ministro dell’Agricoltura. Sarà presente l’autore.

Dopo “L’agricoltura europea e le nuove sfide globali” Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale al Parlamento europeo, insieme alla sua squadra composta da Felice Adinolfi, Angelo Di Mambro e Denis Pantini, ci regala un altro saggio di facile lettura. Il nuovo libro “Corsa alla terra” aiuta il lettore a comprendere come si possono nutrire i sette miliardi di esseri umani che affollano il pianeta, che diventeranno nove  miliardi di qui a pochi anni secondo le previsioni Fao.

Il problema della “nuova scarsità” di prodotti alimentari, non si spiega con le sole statistiche demografiche e di produzione, quanto piuttosto con l’iniqua ripartizione delle risorse di base: terra, mezzi di sussistenza e ‘know-how’. Bisogna poi considerare altri fattori come il crollo degli investimenti in agricoltura nell’ambito della ricerca e sviluppo, la questione del (‘bio-‘)combustibile, per concludere con le speculazioni finanziarie.

Non è possibile restare indifferenti, considerato che la fame è anche causa di insicurezza e instabilità sociale, come si è visto nella ‘primavera araba’ e nemmeno  teorizzare facili soluzioni come la “Green Revolution” di qualche anno fa. Si deve invece ragionare, come spiega De Castro nel libro, in termini di sviluppo sostenibile, rivolgendo uno sguardo ai 500 milioni di piccoli coltivatori nei Paesi in via disviluppo.

È dunque necessario un impegno condivisodella politica e della società civile nella ricerca di nuovi paradigmi, improntati alla solidarietà e alla ricerca di un bene comune che passi per l’agricoltura e l’utilizzo etico delle risorse naturali. Il “Land grabbing”, che questo saggio illustra in modo sintetico ma esemplare con studi, dati e interviste, è uno dei temi da affrontare subito e con efficacia, per garantire il sostentamento e i diritti fondamentali delle generazioni attuali e prossime.

 

DOMENICA 25/03/2011 Prima giornata di grandi eventi al Vinitaly presso lo spazio di “Reggio Calabria, provincia enoica”. L’area è allocata nel padiglione 7b dell’immenso quartiere fieristico predisposto da VeronaFiere. Nell’ambito della cerimonia è stata presentata la Guida Vini della Provincia di Reggio Calabria. Per l’occasione erano presenti al tavolo l’assessore provinciale all’Agricoltura, Gaetano Rao, ed il Presidente del Consiglio Provinciale, Antonio Eroi, moderati dal giornalista Massimo Tigani Sava.

Lo spazio, per volere della Provincia di Reggio Calabria, è stato interamente consacrato alla promozione e valorizzazione delle realtà produttive che operano in campo vitivinicolo. Il tutto nell’ambito di una kermesse che riunisce operatori del settore, stampa specializzata, buyer, ristoratori provenienti da tutto il mondo sotto un solo cappello: quello del Vino, in tutte le sue declinazioni.

All’evento ha preso parte un folto numero di visitatori, che hanno potuto ascoltare dettagli davvero interessanti sulla Guida Vini e sul prosieguo delle attività previste.

“Esprimo grande soddisfazione – ha affermato l’assessore Rao -, perché dopo mesi di lavoro siamo qui, a Verona, a raccogliere i meritati frutti. I veri protagonisti di queste giornate sono le aziende della provincia reggina, i prodotti della provincia enoica, sempre più apprezzati per la qualità raggiunta. Dalle aziende vitivinicole  – ha aggiunto l’assessore all’Agricoltura reggina, riferendosi alla Guida realizzata – arriveranno suggerimenti per migliorare questo strumento di divulgazione della nostra cultura enologica”.

Parole di apprezzamento e incoraggiamento sono giunte anche dal Presidente del Consiglio Eroi. “I prodotti che nascono in una terra baciata, come la nostra, dal sole e dal mare, hanno un innegabile valore aggiunto, che manca a molti altri prodotti del resto d’Italia. L’orgoglio di vedervi qui, in una cornice reggina, è per me grande. Complimenti e buon lavoro a tutti!”.

Sull’importanza di comunicare opportunamente l’identità dei nostri vini, che possiamo definire di nicchia per la qualità e le quantità prodotte, si è soffermato Massimo Tigani Sava, introducendo i relatori e richiamandosi ai contenuti della conferenza stampa ufficiale di inaugurazione del Vinitaly. “Nel mondo una bottiglia di vino su cinque vendute è italiana, ma difettiamo ancora nella capacità di comunicare al mondo ciò che ci caratterizza. Impariamo a comunicare meglio, valorizzando il nostro territorio e le nostre specificità, e ad utilizzare internet che è lo strumento del presente e del futuro! La Provincia di Reggio Calabria è decisamente sulla buona strada”.

Di provincia enoica ha parlato infine Rosario Previtera – curatore della guida – e, parafrasando il Presidente Raffa ha aggiunto. “La nostra è anche una provincia eroica, perché sappiamo tutti quanto non sia facile produrre in questo particolare momento congiunturale. Lo sforzo deve dunque essere supplementare, straordinario. La Guida Vini prodotta va in questa direzione: promuovere e facilitare la conoscenza dei nostri prodotti e delle aziende che lavorano con grande dedizione e spirito di sacrificio per realizzarli. Si tratta di una guida che comprende una mappa delle produzioni Doc e Igt, unica nel panorama delle pubblicazioni dedicate alla vitivinicoltura. Inoltre si è scelto di dare ampio spazio alle fotografie, alcune delle quali davvero molto affascinanti ed evocative. Uno strumento che da qui alla prossima estate vedrà una riedizione definitiva, che potrà giovarsi anche dei  contributi e delle  segnalazioni delle aziende per migliorarsi ulteriormente”.

Lascia un commento