Claudio Ranieri non è più l’allenatore dell’Inter

La notizia ufficiale della rimozione del tecnico è giunta alle ore 22:06 di lunedì, quando si è arrivati a trovare la formula per una rescissione consensuale del contratto in scadenza il 30 giugno 2013. Al suo posto va in panchina, fino al termine del campionato, Andrea Stramaccioni, avvocato, romano, attuale tecnico della Primavera, con la quale domenica ha vinto a Londra le NextGen Series, una specie di Coppa dei campioni Under 19.

“Il Presidente Massimo Moratti e tutta F.c. Internazionale ringraziano Claudio Ranieri e il suo staff per la professionalità e l’impegno profusi, con sincerità, in questi mesi alla guida della squadra. F.c. Internazionale comunica inoltre – si legge in una nota del club milanese – di aver affidato la squadra ad Andrea Stramaccioni. Il più grande e affettuoso in bocca al lupo ad Andrea Stramaccioni che da martedì sarà al lavoro con la squadra al centro sportivo Angelo Moratti”.

Il tecnico paga il pessimo girone di ritorno: 6 punti in 10 partite, soltanto il Cesena ha fatto peggio. Fatale il secondo tempo con la Juve e i cambi fatti contro i bianconeri, con l’uscita di Obi e Poli per Faraoni e Pazzini. La scelta di Moratti è un atto di ribellione allo spirito di rassegnazione che si stava impossessando dela squadra, ormai precipitata all’ottavo posto e fuori da qualsiasi ipotesi di partecipazioni alle coppe europee.

Lascia un commento