Portogallo in sciopero generale

I trasporti pubblici in Portogallo sono praticamente paralizzati oggi dal secondo sciopero generale proclamato contro le dure misure di austerità decise dal governo nel quadro del piano di salvataggio da 78 miliardi concordato con Ue e Fmi l’anno scorso. La metropolitana di Lisbona e i traghetti sul Tago sono fermi da ieri notte, treni e bus circolano solo in servizio minimo.

Lo sciopero è stato deciso dal principale sindacato del Paese, la Cgtp, senza l’appoggio del secondo sindacato, l’Ugt.

Lascia un commento