Arriva il nuovo Patriarca di Venezia Francesco Moraglia

Sabato 24 e domenica 25 marzo  2012 è in programma l’ingresso nella Diocesi di Venezia del Patriarca eletto monsignor Francesco Moraglia: numerosi e variamente articolati saranno gli appuntamenti e gli incontri previsti in particolare a Mira, Marghera, Mestre e Venezia e che culmineranno nella solenne celebrazione di inizio del ministero episcopale veneziano prevista nel pomeriggio della domenica all’interno della cattedrale marciana.

Il Patriarca Francesco entrerà in Diocesi attraverso il comune di Mira nel primo pomeriggio di sabato 24 marzo: alle ore 15 è fissato il primo appuntamento pubblico nella piazza antistante la chiesa parrocchiale di S. Nicolò a Mira Taglio dove riceverà il saluto del vicario foraneo di Gambarare e del sindaco di Mira; qui il Patriarca terrà un primo intervento. Sono invitati a convergere a quest’incontro tutti i sacerdoti e i fedeli delle parrocchie della Riviera.

Monsignor Moraglia ripartirà quindi per Marghera, sostando per un saluto davanti alle chiese di S. Marco Evangelista (Mira Porte) e S. Maria Maddalena (Oriago). Alle 16 arriverà sul sagrato della chiesa di S. Antonio, per ricevere il saluto delle locali comunità, prima di recarsi nella chiesa di Gesù Lavoratore dove – alle 16.15 – si svolgerà un incontro con il mondo del lavoro alla presenza dei rappresentanti delle diverse realtà socio-economiche, imprenditoriali e sindacali del territorio.

Il nuovo Patriarca prenderà di seguito la via per Mestre dove lo attende, alle 17.30 e nella grande chiesa del Sacro Cuore in via Aleardi, l’incontro e l’adorazione eucaristica con tutti i giovani della diocesi – dalla prima superiore in su – convocati da mons. Moraglia per riflettere e pregare intorno al tema “Eucaristia, Carità di Cristo e Chiesa”: ai giovani (chiamati ad arrivare già verso le 16.30 per l’opportuna preparazione) sarà data la precedenza nell’ingresso in chiesa. Tale appuntamento sostituisce la Via Crucis diocesana dei giovani fissata, in precedenza, per il 31 marzo.

Subito dopo monsignor Moraglia si trasferirà nella mensa dei poveri di Ca’ Letizia in via Querini: lungo il tragitto è prevista anche una sosta di saluto davanti alla chiesa di S. Carlo (Cappuccini). A Ca’ Letizia mons. Moraglia – accompagnato da una piccola rappresentanza di giovani (uno per vicariato più 7/8 studenti del Seminario) e insieme ai volontari della S. Vincenzo – servirà la cena agli ospiti che ogni sera, numerosissimi, si ritrovano nella struttura caritativa mestrina.

Seguirà al termine, nell’adiacente Centro pastorale Papa Luciani, un momento d’incontro del Patriarca con i giovani, i seminaristi e i volontari della San Vincenzo; per mons. Moraglia ci sarà pure l’occasione per una rapida visita alla sede dei media diocesani (giornale, ufficio stampa, radio e tv). L’intensa giornata si chiuderà alle 21 quando è previsto l’arrivo nel Centro pastorale card. Urbani di Zelarino dove il Patriarca Francesco sarà accolto dalle comunità parrocchiali del vicariato della Castellana e trascorrerà la notte.

Domenica 25 marzo il primo momento pubblico sarà, alle ore 10.00, la visita al Centro Nazareth di Zelarino per l’incontro con preti anziani, ammalati ed operatori della struttura sanitaria; alle 11.00 è fissata una sosta di saluto nella chiesa parrocchiale intitolata a S. Lorenzo Giustiniani (primo patriarca di Venezia) e poi alle 11.20 è previsto l’arrivo del corteo patriarcale nel centro di Mestre e precisamente sotto la Torre (piazzetta Pellicani). Qui mons. Moraglia verrà accolto dalle autorità civili e religiose della città; a piedi attraverserà piazza Ferretto e, alle 11.45, sarà nel Duomo di S. Lorenzo per l’incontro con la comunità mestrina. Tutti i fedeli della terraferma sono invitati in Piazza per stringersi intorno al Patriarca Francesco; l’accesso al Duomo, ovviamente, sarà libero sino ad esaurimento posti.

Dopo un velocissimo spuntino al Centro pastorale di Zelarino il Patriarca prenderà la strada per Venezia dove già alle 13.45 sarà ai piedi del Ponte di Calatrava e si dirigerà verso il piazzale della stazione ferroviaria di S. Lucia per il tradizionale momento dell’Infiorata a cui sono specialmente invitati i bambini e le famiglie della diocesi; tale momento di preghiera si concluderà, tra l’altro, con la benedizione dei bambini presenti.

Dalla stazione, alle 14.15, si formerà e partirà il corteo acqueo che solcherà tutto il Canal Grande. A far da corona in acqua, e per tutto il percorso, alla balotina con il Patriarca e alle gondole delle autorità ci saranno le imbarcazioni delle associazioni remierie veneziane. Al termine del corteo, nel bacino di S. Marco, ci saranno anche le barche di vela al terzo e tutte le imbarcazioni presenti saranno, infine, salutate e benedette da mons. Moraglia, prima di procedere verso il Molo.

Alle 15 il nuovo Patriarca farà tappa alla basilica della Salute per una breve preghiera nel tempo del Longhena intitolato alla Madonna della Salute e per salutare i fedeli lì presenti. Ripreso il corteo acqueo, per il tratto finale, monsignor Moraglia giungerà infine al molo di piazza S. Marco per il saluto delle autorità civili (Comune, Provincia e Regione) a cui, di seguito, risponderà con il suo primo intervento ufficiale.

Attenderanno il Patriarca Francesco all’esterno della basilica, per accoglierlo tutti insieme, i sacerdoti della diocesi di Venezia che poi, con lui, in processione entreranno nella basilica di S. Marco dove alle 16.15 avrà inizio la solenne concelebrazione eucaristica di insediamento ed inizio del ministero episcopale veneziano di mons. Moraglia. Poco prima, alle 16, tutte le chiese della diocesi saranno invitate a suonare a festa le campane. La liturgia della messa – per “indulto” concesso dalla Congregazione vaticana per il culto divino e la disciplina dei sacramenti solo per tale, unica, circostanza – sarà quella della solennità dell’Annunciazione del Signore (colore liturgico bianco). L’ingresso in cattedrale è su invito; al termine della messa mons. Moraglia saluterà i presenti in piazzetta dei Leoncini, poco prima di rientrare in Patriarchio.

Con Telechiara (canale 14 del digitale terrestre) e Bluradio Veneto (fm 88.7-94.6) sarà possibile vivere in diretta i momenti dell’ingresso nella diocesi di Venezia del nuovo Patriarca mons. Francesco Moraglia, nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 marzo, ed in particolare il suo arrivo a S. Marco e tutta la celebrazione d’inizio del suo ministero episcopale nel Patriarcato. Ecco, nel dettaglio, l’impegno messo in campo dalle due emittenti nei prossimi giorni:

Telechiara (canale 14 del digitale terrestre)

Venerdì 23 marzo, dalle ore 21.00 alle 23, Telechiara realizzerà – in diretta dalla cripta della basilica cattedrale di San Marco – una puntata speciale del talk “Fatti Nostri – La Piazza”. Saranno presenti tra gli altri, accanto a molti rappresentanti della Chiesa veneziana: il vescovo di Adria-Rovigo mons. Lucio Soravito, il prof. Massimo Cacciari, il direttore del Gazzettino Roberto Papetti, il presidente dell’Osservatorio socioreligioso del Triveneto Alessandro Castegnaro e il preside dell’Istituto di liturgia pastorale S. Giustina don Luigi Girardi. Si parlerà anche di quale Venezia e quale Nordest si troverà ad accogliere il nuovo Patriarca, alla luce degli ultimi e rilevanti dati sulle grandi trasformazioni – socioeconomiche e religiose – in atto nel corso degli ultimi vent’anni.

Domenica 25 marzo, a partire dalle ore 14.15, ci sarà una lunga e speciale diretta da S. Marco – con numerosi ospiti – per la celebrazione d’insediamento del Patriarca Moraglia. Oltre alla messa solenne dalla cattedrale marciana, Telechiara proporrà agli spettatori le varie tappe dell’entrata in Diocesi del nuovo Patriarca

Bluradio Veneto (fm 88.7-94.6)

Venerdì 23 marzo, dalle ore 21.00 alle 23.00: in diretta dalla basilica di S. Marco il talk “Fatti Nostri – La Piazza” realizzato da Telechiara con ospiti, interviste, commenti e attese a poche ore dall’arrivo del nuovo Patriarca.

Sabato 24 marzo, dalle ore 14.30 alle 18.00: edizione speciale di “Primo Piano” con collegamenti in diretta per seguire le prime tappe dell’ingresso in diocesi di mons. Moraglia (a Mira, Marghera e Mestre)

Domenica 25 marzo, dalle ore 14.15: in contemporanea con Telechiara la lunga diretta da S. Marco che culminerà con la S. Messa solenne, preceduta da un ampio resoconto del sabato e dall’arrivo al Molo di mons. Francesco Moraglia.

Si segnala, inoltre, che Telepace (visibile sia sul digitale terrestre che sul satellite) trasmetterà in differita – domenica 25 marzo, dalle ore 21.00 – la celebrazione d’inizio del ministero episcopale veneziano di mons. Moraglia svoltasi nel pomeriggio a San Marco.

Lascia un commento