Due turisti italiani rapiti in India

I nostri connazionali sarebbero stati sequestrati da un gruppo maoista nello stato indiano dell’Orissa, a Nord Ovest del Paese. Lo ha riferito la televisione indiana Ndtv, secondo cui “il rilascio dipende dall’accoglimento delle richieste dei loro sequestratori”. In tutto tredici.

Intanto il ministero degli Esteri si è attivato per cercare conferme del sequestro. Le verifiche vengono fatte anche d’intesa ed attraverso l’ambasciata italiana e le autorità consolari in India, che sono state immediatamente allertate e attivate.

Secondo il sito della tv indiana Ndtv, i due turisti italiani sono stati rapiti a Kandhmal, mentre facevano foto di donne locali presso un fiume. Il gruppo maoista che li avrebbe rapiti, prosegue la tv, avrebbe avanzato tra le richieste. Tra queste anche il rilascio dei prigionieri politici e lo stop all’operazione Greenhunt, offensiva delle truppe governative contro di loro. È la prima volta che i maoisti sequestrano turisti stranieri.

Lascia un commento