Napoli, Carmine Cristiano Mantice ucciso per una ragazza proibita

64

Fin dal primo momento la pista dell’agguato di camorra era stata esclusa dagli investigatori, anche se Carmine Cristiano Mantice, il diciottenne ucciso l’altra notte a Napoli, è stato freddato con modalità che ricordano un’esecuzione: un solo colpo sparato al petto. L’ipotesi formulata fin dall’inizio è stata quella del delitto passionale. Il diciottenne avrebbe riallacciato negli ultimi tempi una relazione con una ex fidanzata, che ora è però legata a un giovane vicino a un clan.