Monti vuole demolire i lavoratori a tutti i costi

81

Meno protezioni e più flessibilità, accompagnate da tutele e ammortizzatori. Mario Monti riassume così la proposta al centro del confronto con le parti sociali sulla riforma del lavoro che si apre oggi a Palazzo Chigi.

La leader della Cgil, Susanna Camusso, invoca che sia ”davvero un negoziato”, mentre la Fiom ha proclamato uno sciopero generale per il 9 marzo. Il premier avverte. ”Non potremmo fermarci se a quel tavolo non ci fosse un accordo”.