Venerdì nero a Torino per lo sciopero dei mezzi pubblici

54

Non bastava il maltempo ed i disagi connessi. Domani nel capoluogo piemontese scatta lo sciopero nei trasporti. A rischio quasi mille posti di lavoro nelle aziende del trasporto pubblico locale a causa dei tagli della Regione su circa 9 mila dipendenti. Questo il motivo dello sciopero di 4 ore in programma venerdì 10 febbraio in tutto il Piemonte. A Torino, lo sciopero si svolgerà dalle ore 15:00 alle ore 19:00, a Novara dalle ore 17:30 alle ore 21:30, ad Alessandria dalle ore 08:30 alle ore 12:30, ad Asti dalle ore 18:00 alle ore 22:00, a Biella dalle ore 16:00 alle ore 20:00, a Vercelli dalle ore 16:00 alle ore 20:00, a Cuneo dalle ore 08:00 alle ore 12:00. Diversi saranno gli orari per le linee extraurbane.

“Il Governo Monti – hanno spiegato Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti – con il decreto Salva Italia ha ripristinato, sia pure non interamente, il fondo nazionale trasporti destinando 800 milioni allo specifico ripiano del trasporto pubblico locale. Chiediamo che la quota parte destinata alla nostra regione di tale somma (circa 160 milioni) sia destinata al rientro almeno parziale dei tagli, in modo da evitare gli esuberi di personale già dichiarati in diverse province”.