Lazio in dieci affonda il Cesena

Biancocelesti vittoriosi in rimonta per 3 a 2 contro il Cesena. La squadra di Edy Reja parte bene ma Miroslav Klose non capitola e allora in contropiede Adrian Mutu prima e Vincenzo Iaquinta poi (su rigore) indirizzano il match. Nei biancocelesti espulso Adboullay Konko. Nella ripresa, però, la Lazio si trasforma e in 17 minuti segna con Hernanes, Senad Lulic e Libor Kozak.

Al 4′ occasionissima per Klose, solo in area e smarcato benissimo da Candreva. Esterno destro chirurgico che Antonioli respinge compiendo un vero e proprio miracolo. Il Cesena risponde con Iaquinta che prima impegna Marchetti e poi in contropiede supera Biava e mette in mezzo per il tap in di Mutu da due passi: romagnoli avanti. Passano 60 secondi e Klose si divora il secondo gol a due passi da Antonioli. La Lazio ci prova ma la squadra di Arrigoni in contropiede è micidiale: Mutu prima sfiora il gol e poi si procura il rigore che genera anche l’espulsione di Konko. Dal dischetto va Iaquinta che insacca il 2 a 0 per i Cesena, clamoroso! Ad inizio ripresa Reja inserisce Kozak per un deludente Candreva nella speranza di recuperare il doppio svantaggio e l’uomo in meno. Il miracolo arriva. Al 12′ gran destro di Hernanes appena dentro l’area, dopo uno splendido lavoro di Klose e la Lazio accorcia le distanze. Il Cesena potrebbe ristabilire le distanze con Santana ma i centimetri non aiutano l’argentino, ma favoriscono dall’altra parte Lulic e la Lazio: testa di Klose, mezzo liscio di Kozak palla a Lulic che tira e batte Antonioli: 2 a 2. Il Cesena sbanda e subisce ancora proprio con Kozak che stoppa e segna il 3 a 2 complice una mezza papera di Antonioli. Arrigoni inserisce Renella, Del Nero e Guana per Iaquinta, Pudil e Santana ma la Lazio, nonostante l’uomo in meno, sembra dominare. Black out di 17 minuti per il Cesena che costa caro. La banda di Arrigoni prova a rimettersi in carreggiata ma i biancocelesti con le unghie e con i denti si difendono bene. Reja, raggiunto lo scopo, toglie Kozak dopo 38′ e inserisce Scaloni. Al 40′ sussulto ospite con Comotto che fa venire i brividi a Marchetti.

 

Lazio 3 Cesena 2

Lazio (4-2-3-1): Marchetti 6; Konko 5,5, Biava 6, Zauri 4,5, Lulic 6; Ledesma 6,5, Matuzalem 6; Gonzalez 6, Hernanes 7, Candreva 5 (1′ st Kozak 7); Klose 6,5. A disp.: Bizzarri, Stankevicius, Scaloni, Garrido, Zampa, Rozzi. All.: Reja.

Cesena (3-5-2): Antonioli 4; Comotto 4,5, Rodriguez 5, Lauro 5,5; Ceccarelli 5,5, Santana 6 (25′ st Guana 6), Colucci 6, Parolo 6, Pudil 5,5 (20′ st Del Nero 5,5); Iaquinta 6,5 (14′ st Rennella 5,5 ), Mutu 6,5. A disp.: Ravaglia, Rossi, Martinho, Martinez. All.: Arrigoni
Arbitro: Romeo
Marcatori: 14′ Mutu (C), 35′ rig. Iaquinta (C), 8′ st Hernanes (L), 60′ Lulic (L), 63′ Kozak (L)
Ammoniti: Matuzalem (L), Comotto, Del Nero, Mutu (C)
Espulsi: 33′ Konko (L) per aver interrotto fallosamente una chiara azione da gol.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin