Viareggio smentisce la maschera di Schettino

La Fondazione Carnevale, ente a cui è affidata l’organizzazione del Carnevale di Viareggio, precisa in una nota che ”mai ha autorizzato la presenza sul carro che sfilerà ai corsi mascherati la maschera del comandante Schettino”. Il carro, ideato da Fabrizio Galli dal titolo ”Ma dov’è questa crisi” raffigura la difficile situazione internazionale con un Titanic che affonda. L’imbarcazione urta l’iceberg del debito pubblico e sta per inabissarsi da un momento all’altro. Dietro al Titanic, emerge una figura imponente: il nuovo presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi.

”L’idea del carro e del relativo progetto è stato presentato da Fabrizio Galli lo scorso settembre, ancor prima che la tragedia della Costa Concordia avvenisse – precisa la nota -. Sul carro era prevista, sin dalla sua progettazione, la presenza di un cantautore in costume da comandante marittimo. Né l’autore del carro, né la Fondazione Carnevale di Viareggio intendono strumentalizzare una tragedia che ha profondamente colpito l’Italia e il mondo intero, pertanto sul carro non ci sarà alcun riferimento al comandante Schettino”.

Il Presidente della Fondazione Carnevale di Viareggio ”prende le distanze dalla strumentalizzazione che è stata fatta della notizia della presenza su un carro di una maschera raffigurante il comandante Schettino. A Viareggio – spiega – sappiamo bene cosa è il dolore e il Carnevale sin dalla sua nascita ha saputo, invece, rappresentare una occasione per dare testimonianza di vicinanza e solidarietà alle persone che soffrono. Lo abbiamo fatto dopo il disastro ferroviario del 29 giugno e intendiamo farlo anche quest’anno per le vittime della nave Concordia”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin