Le sorelle vibonesi Carlo ladre di profumi e liquori

Condannate nel processo per direttissima le due sorelle Mariella e Carmelina Carlo, 34 e 43 anni, residenti a Vibo Valentia la prima ed a Gioia Tauro la seconda, arrestate ad ottobre a Catanzaro dai carabinieri con l’accusa di furto aggravato. Il giudice monocratico di Catanzaro, Adriana Pezzo, ha inflitto ad entrambe le imputate quattro mesi di reclusione e 120 euro di multa, concedendo a Mariella Carlo la sospensione condizionale della pena, e riservandosi di decidere in merito alla concessione dello stesso beneficio a Carmelina Carlo.

Le due donne sono state arrestate al centro commerciale “Le Fontane”, nel quartiere marinaro del capoluogo calabrese, in quanto trovate in possesso di quattro bottiglie di profumo rubate dal negozio “Sensation”, ed inoltre con otto bottiglie di liquore prelevate dal supermercato “Auchan”, tutte prive di confezione e placca antitaccheggio.

Dopo la convalida dell’arresto il giudice le aveva rimesse in liberta’, come richiesto dal loro difensore, l’avvocato Salvatore Sorbilli (foro di Vibo Valentia), disponendo però a loro carico la misura cautelare che gli impone di non allontanarsi dal rispettivo comune di residenza.

Lascia un commento