La marineria di Pescara contro il caro gasolio

109

Anche la marineria di Pescara partecipa alla protesta promossa contro il “caro gasolio” dai pescatori di tutta Italia, con uno sciopero che, cominciato oggi, andrà avanti fino a venerdì 3 febbraio.

Non tutti gli operatori della marineria, però, aderirebbero allo sciopero. La scorsa notte, infatti, alcuni pescherecci avrebbero preso il largo, provocando il malcontento di coloro che hanno aderito alla protesta.

Dalla Capitaneria di Porto, fanno sapere che già si avvertono i primi disagi con la mancanza di pescato e conseguenti ricadute negative sui prezzi.